Massimo Gualberti © 2019 - Vietata la copia
Spiagge

Spiagge e Mare

La depurazione delle acque reflue, avvenuta durante l’Amministrazione Richeri, ha risolto uno dei più importanti problemi che la nostra Città avesse ed è stato il naturale viatico per il conseguimento di uno dei più importanti riconoscimenti internazionali: la Bandiera Blu.

La Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano determinati criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.
Essa va intesa come una sorta di certificazione sulla qualità delle acque e delle spiagge, della gestione ambientale e del valore del nostro sistema turistico-balneare.

Unitamente alla certificazione ambientale essa dovrà divenire uno dei principali simboli della nostra offerta turistico-balneare, da spendersi in tutte le forme di comunicazione pubbliche e private. I metodi ed i criteri utilizzati dalla FEE Italia per la sua assegnazione, dovranno costituire il nostro punto di partenza per un’efficace campagna di gestione e comunicazione.
Come richiesto dai criteri FEE, dovrà essere costituito un “Comitato per la gestione delle Spiagge”, inteso come partner tecnico per tutte le azioni da intraprendere su tutto il demanio marittimo.

Le spiagge a gestione pubblica, oltre a cestini per piccoli rifiuti indifferenziati, dovranno possedere un proprio sistema di raccolta differenziata, con isole ecologiche di prossimità liberamente accessibili.
Resta impensabile che il turista che coscienziosamente raccolga i propri rifiuti, sia poi costretto ad abbandonarli alla rinfusa in cestini porta rifiuti, ai piedi di isole ecologiche controllate e così via.

Durante il periodo estivo andrà integrato il numero dei punti di campionamento effettuato dall’ASL, ad evitare l’interdizione alla balneazione di interi tratti di litorale, come è paradossalmente avvenuto lo scorso anno in piena estate, con il divieto di balneazione per l’intero litorale tra il Molo di ed il Torrente Pora.

Dovrà essere ripristinato il servizio di raccolta dei rifiuti galleggianti, idealmente con l’impiego di due natanti, onde migliorarne l’efficacia e garantirne un’effettiva presenza lungo tutto il litorale.

Aiutaci e condividi questa pagina