Massimo Gualberti © 2019 - Vietata la copia
Porto

Porto

Dopo il lungo e travagliato iter del Piano Particolareggiato degli anni 2009-2014, si dovranno abbandonare inutili lungaggini con ulteriori ed inutili modifiche del Piano in essere, procedendo senza ulteriore indugio alla realizzazione delle opere a terra già previste nel progetto esecutivo, eventualmente attraverso la realizzazione di più lotti funzionali.

L’unica condizione che potrà richiedere una revisione del Piano Particolareggiato, potrà essere determinata dalla richiesta dell’Ente regionale di una revisione dello strumento urbanistico per la realizzazione delle opere a mare, necessarie per la protezione portuale.
A dette opere verrà data priorità nell’esecuzione, nella predisposizione e ricerca dei necessari finanziamenti.

Al fine di evitare il periodico insabbiamento del passo di accesso e la fastidiosa rifrazione del moto ondoso all’interno dello specchio acqueo, si dovrà procedere alla progettazione definitiva ed alla successiva realizzazione delle opere di risagomatura della diga di sovraflutto o, comunque, delle soluzioni tecniche individuate in sede progettuale.
Attesa l’autorizzazione rilasciata dalla Provincia di Savona, in allora ente proprietario dell’attuale strada Statale, dovrà essere abbandonata ogni ipotesi di realizzazione di un nuovo svincolo nell’attuale area di .

In accordo con gli artigiani operanti nell’area portuale, potrà essere considerata l’ipotesi di realizzazione di spazi destinati al ricovero di merci ed attrezzature.

Nell’ambito delle operazioni Piaggio e Ghigliazza, per lo sviluppo dell’importante fenomeno turistico della si dovrà individuare un’area per la creazione di un “ Secco”, con la conseguente liberazione delle aree oggi previste nell’ambito del , da destinarsi successivamente ad area lavori e rimessaggio.

In particolare per l’importanza economica e turistica del settore nautico, in questa sede si assume l’impegno a non procedere, per tutta la durata del mandato, ad alcun aumento delle tariffe di ormeggio e dei servizi.

Aiutaci e condividi questa pagina